Sabato 27 marzo in tutto il mondo si festeggerà l’Earth Hour: la grande mobilitazione globale del WWF per agire contro il cambiamento climatico e dare voce alla natura.

Dalle 20:30 alle 21:30 cittadini, istituzioni e imprese spegneranno le luci delle proprie abitazioni, insegne, monumenti e luoghi simbolo delle città, per dimostrare un impegno concreto per la salvaguardia del nostro Pianeta.

Nella scorsa edizione di EH2020, nonostante la crisi sanitaria, sono stati oltre 190 i Paesi in tutto il mondo che hanno partecipato all’Earth Hour e oltre 100 gli edifici iconici che hanno spento le luci per unirsi alla mobilitazione globale dedicata al nostro pianeta. In tutto il mondo sono state oltre 4 miliardi le impression generate.
Anche quest’anno saranno numerosissimi i Paesi che Per l’edizione di Earth Hour 2021. In tutta Italia sono già oltre 140 i comuni che hanno aderito all’iniziativa spegnendo piazze, monumenti iconici e luoghi simbolo, tra questi: Arena di Verona, Colosseo, Basilica di San Pietro, Ponte Vecchio e Santa Maria del Fiore (FI).

Perché festeggiare Earth Hour
La nostra salute dipende da quella del Pianeta. Lo sapevamo, ma in questo ultimo anno di pandemia e emergenze ambientali lo abbiamo vissuto sulla nostra pelle. Un Pianeta in salute garantisce tutela alle future generazioni, alle altre specie e contribuisce a combattere il cambiamento climatico, ma la natura non può fare tutto da sola. Oggi più che mai sono fondamentali le scelte di comportamento di ognuno di noi.

Con il gesto simbolico di spegnere la luce per un’ora vogliamo comunicare il nostro impegno concreto per la salvaguardia del nostro Pianeta!

#EarthHour2021 #connect2hearth #speakupfornature
#oradellaterra