BACIASKI
Atelier dello sci artigianale 

Nell’alta Val Germanasca, nel cuore di Prali, nota località sciistica, si trova Baciaski, una giovane impresa specializzata nella produzione di sci artigianali.

La Valle piemontese ha fatto da culla al progetto di Andrea Domard che ha unito la passione per la montagna e per lo sci alla volontà di “realizzare creazioni adatte a scivolare su neve e piste”, così vengono poeticamente definiti gli sci prodotti nel suo atelier sul website dell’impresa. 

Abbiamo intervistato Andrea per saperne di più sull’origine della sua idea imprenditoriale ed i suoi sviluppi. “Il progetto nasce tra i banchi dell’Università, quando il docente [del corso di Graphic and Virtual Design] ci chiede di creare l’oggetto che più ci rappresenta e io decido di costruire uno sci”, comincia a raccontarci Andrea, che aggiunge: “Nel 2015 apro la ditta Baciaski e comincio a costruire sci prima per amici e poi per la clientela. Il marchio comincia infatti a diventare interessante e la gente si affeziona. La cosa funziona, vogliamo sostenere tutto ciò che rappresenta il settore dello sci, un po’ per sfizio personale, perché mi piace da morire usare il legno, in più perché in tutto quello che faccio cerco di usare legno autoctono della Valle Germanasca (soprattutto), Val Pellice e Val Chisone. Per cercare di sviluppare un settore che secondo me è veramente molto importante, in cui credo veramente e di cui cerco di entrare sempre più a far parte.

Aneddoto curioso, l’idea di realizzare un paio di sci da discesa gli viene proprio durante una sciata in una splendida giornata di sole fra le piste di Prali e nello specifico sulla pista denominata “Bacias” a cui il nome dell’attività artigiana chiaramente si ispira. Dopo aver preso 30 e lode grazie al suo progetto e cinque di attenti studi e sperimentazioni, decide di produrre altri prototipi e di fondare Baciaski, insieme al fratello Matteo Deregibus, con il quale condivide la passione per la montagna, la lavorazione del legno e la ricerca di materiali pregiati. Essendo un laboratorio artigianale, ogni paio di sci che esce dall’atelier è un pezzo unico, progettato in base ai voleri di ogni singolo cliente.
Attraverso l’utilizzo di materiali di nuova generazione, come fibre di vetro e carbonio, Baciaski ci dimostra infine che è possibile conciliare il rispetto per la tradizione con l’innovazione. 

 

Articolo scritto nell’ambito del Progetto PITer Alte Valli – Cupre delle Alpi – Progetto n. 5031 Alte Valli Innovativo – Cuore Innovativo finanziato dal Programma di Cooperazione Transfrontaliera ITALIA – FRANCIA “ALCOTRA 2014 – 2020”.
Il progetto intende dare luce ai processi innovativi avviati dalle imprese del territorio delle valli alpine del Bacino Pinerolese e della Val Susa.