Ciao! Voglio condividere con voi alcuni “riutilizzi tattici” in cucina e sarei contenta se qualcuno me ne proponesse altri!

1) L’acqua di cottura della pasta funziona da sgrassatore. Se la raccogliete quando scolate la pasta, poi potete usarla per un prelavaggio dei piatti prima di lavarli/metterli in lavastoviglie per togliere  il grosso dello sporco. So che alcuni usano direttamente l’acqua di cottura insieme al limone per sostituire il detersivo (non ho ancora sperimentato)

2) Potete utilizzare l’acqua di cottura delle verdure come brodo vegetale o per cuocervi riso, miglio, quinoa ecc. che tendono ad assorbire i liquidi. In questo modo, oltre a non aver buttato via l’acqua, avrete anche la possibilità di beneficiare dei nutrienti disciolti in essa

3) l’acqua di cottura dei ceci (conosciuta come acquafaba) può essere utilizzata come sostituto delle uova (questa devo ancora provarla, se qualcuno ha esperienza, gradirei un riscontro!!)

Cosa mi proponete?