Vorrei iniziare questa lettera con un ringraziamento ai ragazzi che hanno crato questa piattaforma di scambio dandoci la possibilità di imparare, agire e innovare.

Ciò su cui spero possiate aiutarmi a trovare delle informazioni riguarda il processo di riciclo di tutti quegli oggetti che chiamiamo indistintamente plastica ma che in realtà sono composti da materiali differenti l’uno dall’altro, motivo per cui alcuni sono più facili da ricilare di altri.

Vivo in un paese della Francia in cui sembra esserci molta attenzione per la raccolta differenziata dato che ci sono numerosi punti di raccolta dei rifiuti. Ciò che mi ha sorpreso è il fatto che, per quanto riguarda i cassonetti adibiti alla plastica, gli unici oggetti ammessi siano le bottiglie e i flaconi in plastica, per cui i sacchetti,  i vasetti di yogurt, le pellicole etc.. non possono essere riciclati nei normali punti di raccolta dei rifiuti.

Mi sono chiesto se questa scelta sia dovuta a dei motivi economici, tecnici o da qualcos’altro. Confesso che non conosco molto dei macchinari né del processo con cui si ricicla la plastica, ma mi sembra strano che non si possa fare di più.

Grazie del tempo concessomi.

Eugenio